Italiano Français

Museo del Mobile dell´Alta Valle Varaita

Museo del mobile dell´alta Valle Varaita e della tradizione culturale alpina di Castelponte
Frazione Castello, 53 - 12020 Pontechianale (CN)
Responsabili: Celeste Ruà - Tel. 0175.950199 - Cell. 348.7125650
museodelmobile@tiscali.it

Orari: l´ultima settimana di luglio e per tutto il mese di agosto aperto tutti i giorni dalle 15.00 alle 18.00.
Durante l´anno apertura su richiesta.
Ingresso di euro 2,50, scontato per chi possiede il pass musei della Valle Varaita, gratuito per minori di 14 anni.

 

L´attività del piccolo Museo del Mobile dell´Alta Valle Varaita, si svolge in un suggestivo spazio espositivo ricavato all´interno di una tipica dimora alpina d´epoca, in Frazione Castello di Pontechianale (alt.1603 s.l.m.) nell´Alta Valle Varaita.
Le rassegne rinnovate annualmente, vengono curate da Celeste Ruà in collaborazione con Paolo Infossi, Enrica Paseri e Maria Antonietta Ruffa.
La mostra presentata durante il primo anno di vita del museo (2004), riguardava le Maschere rituali in legno dell´arco Alpino Occidentale, nella quale vennero presentate alcune maschere in legno utilizzate nella tradizione dell´Alta Valle Varaita ed in quella valdostana.
L´anno successivo (2005), in occasione della pubblicazione del catalogo I mobili tradizionali della val Varaita, vennero messi in mostra alcuni rari cofani nuziali riccamente decorati.
Nel 2006 venne proposta la mostra: "Gli strumenti ed il suono della tradizione popolare", con l´esposizione di un´ampia raccolta di strumenti musicali appartenenti alla tradizione popolare. Presentava diversi manufatti come, ad esempio, il Violino, il Flauto o la Fisarmonica diatonica provenienti da diverse località della Valle Varaita, rappresentativi della musica e le danze appartenenti, alle più antiche tradizioni della cultura popolare dell´intera vallata.
L´ultima, conclusasi nel settembre 2007, era un´ampia mostra documentaria sull´emigrazione.
La mostra proponeva, ad esempio, macchinari su ruote, come una affilatrice dei tradizionali arrotini, od una rara cardatrice dei materassai. Non meno interessanti, le cassette da spalla o tracolla, per il trasporto ambulante di attrezzi e ricambi, od ancora altri contenitori destinati, per l´occasione, all´esposizione di stoffe, tessuti, bottoni ed altri accessori. Strumenti accompagnati dall´ampia documentazione raccolta, costituita da permessi, autorizzazioni e licenze, fatture, documenti e corrispondenza, esposti accanto ad un´ampia rassegna fotografica.

È prevista per l´estate 2008 una mostra fotografica su Borgata Chiesa, il villaggio sommerso dalla diga negli anni ´40.

 

icoico

 



marchi

© 2008 - CASA DEGLI ESCARTONS - Via San Giovanni, fraz. Rivet - 10060 Pragelato (TO) - Tel. 0122.741028 - parco.valtroncea@ruparpiemonte.it