Italiano Français

icoL’abito quotidiano e della festa

Il costume femminile si costituiva di un abbigliamento intimo, dalle calze alte fin sopra il ginocchio, di una sottoveste, di un vestito di colore scuro, con la gonna che arrivava a coprire le caviglie, un grembiule annodato alto, una cuffia da indossare sui capelli e uno scialle indossato sulle spalle.
D’inverno si indossavano vestiti più pesanti, un gilet ed altri accessori utili a proteggersi dal freddo.
L’abito delle donne era arricchito da una croce d’oro, elemento caratterizzante dell’intero territorio degli Escartons.
L’abito maschile prevedeva una camicia, un gilet senza maniche, un paio di pantaloni ed una giacca utilizzata prevalentemente nelle occasioni di festa.
Anche l’abito dei bambini rispecchiava nei suoi elementi quello degli adulti.
Va ricordato che a seconda dei diversi momenti di vita quali nozze, battesimi, funerali, vedovanze, il modo di indossare gli abiti, alcuni colori e alcuni particolari stessi del vestito cambiavano: il come si era vestiti diventava quindi un elemento visibile ed immediato che rispecchiava la condizione particolare vissuta in quell’istante dalle persone.

 

icoicoicoicoicoicoicoicoicoicoicoicoicoMolines, costume



marchi

© 2008 - CASA DEGLI ESCARTONS - Via San Giovanni, fraz. Rivet - 10060 Pragelato (TO) - Tel. 0122.741028 - parco.valtroncea@ruparpiemonte.it