Italiano Français

icoReligiosità negli Escartons

La dimensione culturale.
Religione e Società sono due aspetti paralleli e per molti versi inscindibili: difficile comprendere l’uno senza conoscere l’altro.
Nel settore delle Alpi occidentali interessato dalla Confederazione degli Escartons, la molteplicità degli eventi intervenuti nel corso dei secoli, i passaggi di popoli, gli scambi di tradizioni e di conoscenze hanno permesso la nascita di una organizzazione comunitaria e di cultura materiale e religiosa peculiari e strutturate, uniche al di qua ed al di là delle Alpi. Le montagne che oggi segnano il confine tra gli Stati, hanno costituito in passato non barriere bensì punti di riferimento e canali di collegamento tra le vallate, una cerniera che ha consentito a genti, luoghi e percorsi vitali e culturali, fisicamente distanti tra loro, di incontrarsi e collegarsi. Architetti, pittori itineranti, artigiani, viandanti, predicatori e pellegrini hanno attraversato le Alpi, dal Queyras alla Valle Varaita, dal Briançonnais alle Valli d’Oulx e di Pragelato portando con sé il proprio bagaglio di conoscenze diventando testimoni e strumenti di un’unione tra popoli e culture. Castelli, fortificazioni, chiese, abbazie e cappelle votive che punteggiano le vallate sono segni importanti di eventi significativi che hanno segnato la storia comune, anche religiosa, dei due versanti delle Alpi.

 

Vars, chapelleFrançois Le Moyene, Adorazione dei pastori / Adoration des pasteurs, 1721 - Parrocchiale di S. Stefano, Novalesa



marchi

© 2008 - CASA DEGLI ESCARTONS - Via San Giovanni, fraz. Rivet - 10060 Pragelato (TO) - Tel. 0122.741028 - parco.valtroncea@ruparpiemonte.it