Italiano Français

I comuni dell’Alta Val Susa

Salbertrand è solo uno dei 22 comuni che costituivano l’Escarton di Oulx, con Les Arnauds, Bardonnèche (Bardonecchia), Beaulard, Bousson, Champlas du Col, Chaumont (Chiomonte), Désertes (Desertes), Exilles, Fenils, Le Mélézet, Millaures, Mollières, Oulx, Rochemolles, Rollières, Le Sauze d’Oulx, Le Sauze de Cézanne (Sauze di Cesana), Savoulx, Cézanne (Cesana Torinese), Solomiac e Les Thures.  Alcuni di questi comuni col tempo sono stati accorpati ad altri più importanti, così Melezet, Les Arnauds, Millaures e Rochemolles fanno parte oggi di Bardonecchia; Beaulard e Savoulx fanno parte del comune di Oulx; Bousson, Solomiac, Thures e Fenils di Cesana Torinese; Champlas du Col del Sestriere.
Claviere faceva invece parte dell’Escarton di Briançon.

La ricchezza di un paesaggio.
Anche l’Alta Valle di Susa nei millenni è stata scolpita dai ghiacciai e rimodellata dai torrenti. Nella parte terminale è caratterizzata dalle valli tributarie di Bardonecchia e di Cesana (Val Ripa) che confluiscono nella piana di Oulx. È sempre stata una terra di passaggio grazie ai numerosi  valichi facilmente accessibili, primo fra tutti il Monginevro, ma non meno importanti il Colle della Scala, il Colle della Rho, il Colle di Thures che nei secoli passati hanno rappresentato importanti vie di transito di eserciti, pellegrini, semplici viandanti e merci di ogni tipo.  L’orientamento est-ovest della Valle ne condiziona fortemente il clima creando una netta distinzione tra il versante esposto a sud, più assolato e da sempre dedicato all’agricoltura ed alle attività umane, dove dominano zone aperte e boschi discontinui di specie miste come larice, pino silvestre, frassino, acero e castagno ed il versante esposto a nord, più fresco, in cui trionfano estesi boschi di notevole valore ecologico qualificati da diverse specie nobili come il faggio, il pino cembro, l’abete bianco, l’abete rosso. Il territorio della Valle di Susa, pur pagando un prezzo molto alto allo sviluppo antropico, si distingue per l’abbondanza di ambienti naturali differenziati meritevoli di tutela (oltre al Parco del Gran Bosco troviamo la Riserva Naturale Speciale dello Stagno di Oulx e diversi siti di interesse comunitario).
Tale varietà ecologica si riflette in una flora ricca di specie rare ed endemiche ed in una fauna rappresentata da innumerevoli specie tra cui è possibile rilevare oggi anche il maestoso gipeto.



marchi

© 2008 - CASA DEGLI ESCARTONS - Via San Giovanni, fraz. Rivet - 10060 Pragelato (TO) - Tel. 0122.741028 - parco.valtroncea@ruparpiemonte.it